Chi siamo

..

Per promuovere lo stato di salute della persona vari aspetti vanno presi in considerazione. La struttura e la funzione, la mente e le emozioni e l’attività metabolica intesa anche come una buona e sana alimentazione.
Poiché Il corpo é un’unità ,ci poniamo l’obiettivo di valutarlo sempre nell’insieme e non come formato da distretti separati e funzionalmente indipendenti l’un l’altro. A seconda delle esigenze e dei disturbi della persona consigliamo la “strada” terapeutica e/o preventiva da seguire. Talvolta con visite integrate, altre volte con visite singole curate da ognuna di noi.
L’osteopatia favorisce l’integrazione strutturale e funzionale del corpo, e pone l’attenzione a quella zona o attività che potrebbe interferire con la salute di tutto l’organismo. Ad esempio una “cattiva” funzionalità digestiva o intestinale potrebbe manifestarsi con mal di schiena. In questo caso, potrebbe essere consigliata una sana e corretta alimentazione, specifica per il paziente e mirata al benessere. Può capitare inoltre che condizioni del genere possano essere associate a stati di tensione, ansia, stati in cui le emozioni prendono il sopravvento. Risulterebbe di ulteriore aiuto affidarsi alla psicologa e migliorare questi aspetti con consulenze specifiche per la persona. Queste siamo noi, tre donne che lavorano in stretta collaborazione, con amore, dedizione e semplicità.

Ianira


Ianira Pinesi — D.O. Osteopata
..

nasce a Civitanova Marche l’1-4-87. Conosce l’osteopatia all’età di 12 anni e ne rimane attratta e affascinata.
Grazie allo sport e in particolar modo alla ginnastica artistica cresce ascoltando il proprio corpo ed interessandosi di anatomia e movimento. Viene a conoscenza di approcci come rieducazione posturale e metodo Feldenkrais in giovane età che insieme all’osteopatia l’hanno seguita durante la fase di crescita per intervenire al meglio nella funzionalità della propria colonna vertebrale. Attrata da ciò che è manuale inizia per gioco a fare massaggi ed imitare i terapeuti conosciuti .
All’età di 17 anni ,dopo aver conseguito il titolo di insegnamento e avviamento alla ginnastica artistica rilasciato dalla F.G.I. , inizia ad insegnare ginnastica artistica alle bambine e contemporaneamente si interessa di aerobica e frequenta corsi associati a questi disciplina.
Dopo aver conseguito il diploma in maturità scientifica con ottimi voti si iscrive all’Accademia Italiana di Osteopatia Tradizionale (A.I.O.T.) frequentando il corso a tempo pieno per 5 anni comprensivo di 1000 ore di tirocinio c/o la clinica osteopatia di Pescara e c/o il reparto di Neonatologia dell’ospedale di Pescara .
Durante gli anni di studi frequenta inoltre corsi di approfondimento di anatomia e l’osteopatia tenuti da docenti professionisti. Durante i cinque anni pratica yoga e meditazione e grazie a questo ha la possibilità di approfondire aspetti legati al movimento e all’ascolto del corpo.
Si diploma in osteopatia nel 2011 con 110 e lode e si iscrive al ROI (Registro Osteopati d.’Italia).
Frequenta corsi di aggiornamento in osteopatia e continua ad interessarsi in discipline complementari per progredire nella speciale ricerca in quello che è il movimento, il corpo umano e l’emozione.
Lavora come osteopata professionista a Civitanova Marche c/o lo studio osteopatico “Osteopaticamente” e a Pescara c/o il Soham Centro Yoga collaborando con altri professionisti per garantire al paziente un approccio terapeutico mirato e soddisfacente. Collabora con L’A.I.O.T. nell’attività del tutoraggio clinico.


Dott.ssa Claudia Paolucci — Biologo Nutrizionista
..

Ho ricordi lontani sui motivi per i quali mi sono avvicinata alla nutrizione. Ho provato una spiccata curiosità nei confronti dei regimi alimentari già da quando mio padre era a dieta tantissimi anni fa; i suoi colleghi medici sperimentavano piani di dimagrimento: ricordo diete ad impronta orientale associate all’agopuntura e le primissime diete proteiche. Anni dopo mi sono messa a conteggiare calorie attraverso tabelle dei libri (internet non c’era) e chiedevo i motivi di alcune cose rispetto ad altre. Avrò avuto sì e no 12 anni ed ero felice perché io potevo mangiare cioccolata e dolci di nonna senza mettere su un chilo (nel corso degli anni le cose sono cambiate, ma questa è un’altra storia!). Poi la vita è andata per conto suo. Ho amato sin da sempre leggere libri, la storia dell’arte, la poesia ma riuscivo meglio nella chimica e nella matematica, forse perché disprezzavo fortemente il prof di italiano e quella di filosofia. Mi ritrovavo però indecisa per le scelte del futuro. Il conflitto interiore mi ha sempre caratterizzata ma senza condizionarmi troppo, spesso mi affascina una cosa ma anche il contrario di essa ma ne ho fatto un punto di forza: se c’è la volontà e l’inventiva si può rendere compatibile anche ciò che in realtà sembra impossibile far coincidere. Infine senza grossi ragionamenti, ma con inconsapevole impulsività ho intrapreso studi scientifici iscrivendomi all’Università di Scienze Biologiche (Politecnica delle Marche) e, subito dopo, frequentando corsi e master sulla nutrizione. Per le prime consulenze mi sono affiancata ad un medico di base che mi ha insegnato come pormi con il paziente entrando in empatia, cosa fondamentale per instaurare un’equilibrata interazione con chi sta chiedendo un ausilio. Sono arrivate poi altre occasioni: un centro di dimagrimento e uno di estetica, uno studio personal, corsi di rieducazione alimentare nelle scuole ma ancora non riuscivo a trovare la mia dimensione definitiva. Ero infatti una nomade del lavoro, giravo come una trottola con la bilancia, il computer, schede degli utenti e varie strumentazioni. La stabilità e la costruzione di una professione definitiva è avvenuta quando ho iniziato a collaborare con la Palestra Energym dove sto in maniera fissa da ormai 7 anni. Sono cresciuta con loro, abbiamo studiato insieme strategie di lavoro confrontandoci e creando giorno dopo giorno un’intersezione fondamentale tra sport e nutrizione. Con Matteo, ad esempio, abbiamo ideato il progetto di lavoro intensivo (inizialmente solo a primavera) che poi, in termini diversi, portiamo avanti ancora durante l’anno o con interessanti integrazioni. Con Sheila curo un blog (www.corrinforma.com) che è diventata la seconda occupazione: è stimolante scrivere articoli perché nel nostro lavoro non si può mai smettere di informarsi e studiare (quest’anno sto frequentando anche il SaNIS, Scuola di Nutrizione e Integrazione nello Sport). Ma le cose belle non finiscono qui perché negli ultimi anni altri 2 insiemi si sono intersecati: quello della nutrizione e dell’osteopatia. Ho conosciuto Ianira ed è iniziata una tacita e spontanea collaborazione iniziando a “condividere” pazienti, intrecciando le due discipline, convogliando tutto al benessere di chi abbiamo di fronte. Altrettanto in modo naturale abbiamo iniziato a fare visite integrate, a organizzare corsi per gestanti e per le donne nel post-partum. Lavorare in squadra mi gratifica di più sia per gli stimoli sia perché operare in maniera olistica dà risultati soddisfacenti su più fronti. Non saprei scrivere il mio metodo di lavoro (il mio metodo è non avere un vero e proprio metodo): con ognuno si intraprende un percorso personalizzato che dipende dal soggetto in questione, dal background, da ciò che si vuole raggiungere; si prende così una strada (speriamo!) ottimale per il raggiungimento dell’obiettivo. E questa sono io. Di getto ho scritto il mio inusuale curriculum vitae e ringrazio (nel c.v. non si fa mai ma ho carta bianca perché mi è stato detto “Scrivi ciò che vuoi”!) chi mi ha reso ciò che sono lavorativamente perché in realtà sono stata brava a a prendere il meglio da chi mi circonda…

Claudia


Dott.ssa Lorena Rosetti – Psicologa
..

La mia professione è la mia passione.
La considero un entusiasmante e ininterrotto viaggio di ricerca.
Ricerca di nuove soluzioni, scoperta di risorse e di ricchezza nel mondo di ogni persona che incontro in studio.

Dedico il mio lavoro
A chi sceglie il cambiamento
A chi desidera realizzare piccoli o grandi progetti sperimentando forza interiore
A chi vuole trasformare vecchi schemi di comportamento
A chi vuole rinforzare le proprie competenze
A chi vuole essere un entusiasta amante della vita
E faccio del mio meglio affinchè questo e altro ancora divenga reale

Lorena


Dott.ssa Milena Marinaccio- Medico chirurgo e omeopata

Mi sono avvicinata all’omeopatia sin da quando frequentavo gli ultimi anni della facoltà di medicina. Ero entusiasta all’idea di diventare medico ,ma quando andavo in reparto sentivo che mi mancava qualcosa. Poi, un giorno, per un problema di salute ,mi recai da un omeopata e da lì l’illuminazione.

Anche io volevo prendermi cura in quella maniera della gente: creando un contatto amorevole, dedicando tempo e attenzione, trattando non il singolo sintomo,ma il paziente nella sua unicità (mente-corpo).  Così, una volta laureatami, mi iscrissi ad una scuola quadriennale di medicina integrata che mi fornisse gli strumenti per poter concretizzare quell’idea (che dentro di me si andava rafforzando sempre più) di come portare avanti la mia professione. E così mi si aprì un nuovo mondo. Infatti, grazie ai miei professori, in quei quattro anni, ho imparato che omeopatia non è solo dare il rimedio giusto per quella patologia, ma è la capacità di osservare, ascoltare, arrivare all’essenza del paziente che hai di fronte.

E’ conoscere come vive le sue giornate e le sue notti. E’ capire come affronta le sue gioie e le sue difficoltà. E’ captare le sue emozioni.  E’ entrarci in empatia.  E’ aiutarla a modificare dinamiche comportamentali, che possono aver favorito l’insorgenza di un determinato disturbo. E’, per me, la possibilità, di poter contribuire al benessere psico-fisico delle persone.

Dott.ssa Milena Marinaccio

340 3568689