Osteopatia e OMT (Trattamento manipolativo osteopatico)

L’Osteopatia è una medicina manuale preventiva e terapeutica  rivolta a  migliorare disturbi o a potenziare lo stato di salute dell’ organismo. Pur condividendo le conoscenze medico-biologiche della medicina tradizionale , l’osteopata utilizza un sistema di diagnosi e trattamento differente.

Tramite la valutazione manuale osteopatica  l’osteopata indaga la funzionalità dei vari sistemi corporei ( muscolo-scheletrico, viscerale, fasciale, fluidico, cranio-sacrale) e servendosi di test di mobilità e motilità indirizza il trattamento nei distretti in disfunzione che potrebbero presentare infiammazione e/o rigidità. L’analisi osteopatica palpatoria e motoria è accompagnata da un’attenta anamnesi di dialogo con il paziente .

L’osteopata effettua il trattamento osteopatico prendendo in considerazione le Disfunzioni o lesioni Osteopatiche . Il trattamento manipolativo osteopatico ripristina la mobilità e la motilità delle aree corporee che creano squilibrio all’organismo .

L’osteopata svolge il trattamento osteopatico  per promuovere i processi  di autoguarigione del corpo. Il corpo è una “macchina” perfetta in grado di ideare spontaneamente degli stratagemmi per adattarsi ai cambiamenti (ad esempio condizioni traumatiche fisiche o emotive) . L’osteopata sostiene tale processo quando l’organismo non riesce da solo.

L’osteopata ha l’impegno di tutelare la salute del paziente .

Il trattamento  non è invasivo ed è  rivolto a tutte le fasce d’età . Esistono differenti tecniche osteopatiche e approcci manipolativi di cui l’osteopata si serve in base al paziente e ai sintomi.

Il trattamento manipolativo osteopatico è accompagnato da un miglioramento della mobilità e della sintomatologia.

L’osteopata può collaborare con altre figure professionali della medicina tradizonale quali ortopedico, pediatra, ginecologo, odontoiatra, nutrizionista, medico di base, psicologo, otorinolaringoiatra, psicologo, logopedista,fisioterapista.

OSTEOPATIA PER ATTENUARE O RISOLVERE:

-Disordini posturali

-Disfunzioni del sistema muscolo-scheletrico( distorsioni, esiti di fratture, contratture, scoliosi, torcicollo, cervicalgia, cefalea, lombalgia , sciatalgia, problematiche di ginocchia e spalle, alluce valgo, sindrome del tunnel carpale, aderenze cicatriziali, asimmetrie facciali…)

-Problemi otorinolaringoiatrici (vertigini, sinusiti, bronchiti, otiti, disturbi della deglutizione…

-Disturbi gastro-intestinali (stipsi, colite, gastrite, reflusso gastrico…)

-Problemi urologici (enuresi e infezioni vescicali ricorrenti)

-Disturbi neurologici

-Allergie

Problemi odontoiatrici 

-Disturbi oculari

Dolori da ciclo mestruale 

-Ipertensione

http://www.osteopaticamente.it/category/osteopatia/

Gravidanza e Osteopatia

Il trattamento manipolativo osteopatico è consigliato anche alla gestante e non essendo invasivo è un ottimo supporto ai cambiamenti strutturali che avvengono durante la gravidanza. Durante i nove mesi la futura mamma inizia a cambiare , ormoni che circolano, chili che aumentano e corpo che cambia, tutto si modifica. È un processo naturale che può essere seguito e accompagnato da trattamenti osteopatici per attenuare nausee, bruciori di stomaco, mal di schiena , sitpsi, gonfiore, emorroidi, crampi e pubalgia. Inoltre una donna che ha già presentato dei disturbi può servirsi dell’osteopatia a scopo preventivo. I trattamenti osteopatici  favoriscono nella gestante una buona mobilità ed elasticità dei tessuti. Il trattamento osteopatico è consigliato anche in preparazione al parto. È bene infatti che il bacino presenti una buona mobilità, che le articolazioni siano libera da condizionamenti posturali eccessivi e che i tessuti muscolari, ad esempio il diagramma pelvico siano elastici, tonici e in equilibrio. Il tutto per favorire la fase di espulsione. Può a volte capitare che il nascituro non si presenti in posizione cefalica sfavorendo la nascita con parto naturale. Anche in questi casi il trattamento osteopatico è utile, grazie a tecniche dolci specifiche si può favorire tale naturale processo.

Osteopatia in gravidanza

Neonati Bambini e Osteopatia – Osteopatia per i Neonati

L’osteopatia è rivolta anche ai più piccoli. Spesso il trattamento osteopatico viene infatti consigliato fin dai primi giorni di vita poiché di per se il parto costituisce un “evento significativo”, seppur non necessariamente traumatico per il neonato. Un travaglio troppo lungo o uno troppo breve potrebbero creare delle “alterazioni” strutturali, così come un parto indotto e le frequenti contrazioni potrebbero iperstimolarlo. Dopo il parto cesareo è consigliato il trattamento osteopatico poiché il bimbo non essendo passato attraverso il canale non ha subito il naturale “modellamento” che il parto naturale invece crea spontaneamente. Con l’osteopatia si ottengono ottimi risultati nei neonati poiché i tessuti sono estremamente elastici.

Specialmente nei primi tre mesi di vita si possono inoltre migliorare condizioni di coliche intestinali, singhiozzo ( dovuto a piccole contrazioni del diaframma, il muscolo che separa il torace dall’addome e che regola la respirazione), rigurgito ricorrente (sebbene nel primo anno sia un fenomeno normale dovuto all’immaturità dell’apparato digerente il trattamento osteopatico è utile per favorire una buona motilità gastroesofagea e limitare la risalita del latte in bocca), stitichezza.

È inoltre utile nella lacrimazione senza pianto (conseguente all’ostruzione del piccolo canale ,il dotto naso-lacrimale, attraverso il quale le lacrime drenano nel naso. Talvolta le lacrime si accumulano nell’occhio fino a straripare. Grazie alle tecniche di bilanciamento delle ossa che formano lo splacnocranio il bimbo può migliorare o addirittura risolvere tale disturbo) , nelle problematiche del sonno, in presenza di plagiocefalia e/o asimmetrie craniche e strutturali, di strabismo, di torcicollo miogeno, di difficoltà nella suzione…

Nei successivi mesi di vita l’osteopatia può essere d’aiuto per favorire la posizione seduta del bambino, il gattonamento e successivamente la deambulazione. L’osteopata interviene quindi nel migliorare l’equilibrio e favorire lo stato di salute del bambino anche nei casi di malessere ricorrente come bronchiti, otiti , disturbi dell’attenzione, cistiti …Da non sottovalutare è l’aiuto che l’osteopata può dare in condizioni di scoliosi, spesso presenti nella fase per-adolescenziale e più raramente nei più piccoli.